IT | EN

Articoli con tag ‘GiovanniGastel’

La Triennale di Milano apre in rapida successione due mostre che rendono omaggio a due grandi e eclettici protagonisti della cultura milanese e internazionale, che hanno saputo spaziare con straordinaria creatività e visione nei campi più disparati, dalla scrittura alla fotografia, all’architettura, alla grafica, alla filosofia, spesso integrando i linguaggi. “Due grandi personaggi che ci hanno accompagnato con la loro genialità per lunga parte della nostra vita” come ricordano gli amici Lucchini e Borioli...

Il primo appuntamento (1 dicembre 2021 – 13 marzo 2022) è un omaggio al fotografo Giovanni Gastel recentemente scomparso (Milano, 1955 –2021) attraverso due mostre: The people I like, in collaborazione con il MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo, Roma, e I gioielli della fantasia, in collaborazione con il Museo di Fotografia Contemporanea. The people I like, a cura di Uberto Frigerio con allestimento di Lissoni Associati, presenta oltre 200 ritratti che sono...

30/09/2021
 | FOTOGRAFIA, VIDEO

Oggi offriamo ai nostri lettori un documento davvero eccezionale che testimonia la lunga, inedita, insolita, non-convenzionale collaborazione tra il grande fotografo Giovanni Gastel, recentemente scomparso, e la coppia fondatrice di Superstudio Lucchini-Borioli fin dai tempi in cui erano editori-direttori delle riviste cult degli anni 80 Donna e Mondo Uomo. E poi via via attraverso diverse incursioni nell’arte e non solo fino a poco tempo fa. In questa mostra videofotografica si scopre l’eclettismo il percorso e la maturazione di Gastel alla quale hanno contribuito...

20/08/2021
 | DESIGN
MILANO DESIGN WEEK 2021 - SUPERSTUDIO MAXI

Giovanni Gastel. unexpected works 1982/2020

Mostra videofotografica in omaggio al grande fotografo e poeta recentemente scomparso. I lavori di ricerca e lo speciale rapporto che lo legava alla coppia Lucchini-Borioli e alle loro iniziative fin dall’inizio della sua carriera e che non si è mai interrotto. 

Dalla prima copertina alla moda che si specchia nel design, ai primi servizi in viaggio per Donna e la versione televisiva per Nonsolomoda di Canale5, alle magie di elaborazione e postproduzione, all'impegno della foto d'arte, ai video. Fino alla regia del filmato "La Moda in altro Modo", evoluzione della moda e dell'editoria di moda dagli anni ’60 in poi, visibile qui. E' nel periodo giovanile che Gastel ha messo le basi del suo stile lavorando in esclusiva editoriale con i suoi mentori per Donna e Mondo Uomo. E in seguito collaborando con loro per libri e mostre. Questo omaggio mette in luce alcuni aspetti poco conosciuti del suo percorso e i primi passi nel mondo della moda e dell'arte.

17/03/2021
 | FOTOGRAFIA, PEOPLE

Se ne è andato in un attimo per Covid Giovanni Gastel, uomo straordinario, fotografo, artista, poeta, scrittore di indiscussa grandezza. Nipote del regista Luchino Visconti, di famiglia nobile e ricca, pur di fare il fotografo ha fatto la gavetta come tanti, partendo da zero. Il caso ha voluto che l’inizio della sua carriera fosse proprio in Edimoda, la casa editrice di Donna e Mondo Uomo, le rivoluzionarie riviste di moda create da Flavio Lucchini e che negli anni '80 surclassarono persino Vogue Italia e L’Uomo Vogue, creati proprio da Lucchini. Io dirigevo Donna, e lo iniziai al magico mondo della moda.

Se ripenso alla mia vita intrecciata con quella di Giovanni Gastel, il primo ricordo che mi viene in mente è questo ragazzo sottile e introverso che, selezionato da Flavio che ne era l’art director, mi viene affibbiato per realizzare la copertina di Ferrè di Donna che doveva fare Toscani, ritiratosi per un improvviso colpo di testa...

16/03/2021
 | FOTOGRAFIA, PEOPLE

La scoperta delle immense possibilità della tavoletta grafica e della postproduzione è per Gastel un punto di svolta. Sotto le sue mani diventa magia. Finalmente può dar corpo ai suoi sogni e trasformare le fotografie “pure” in immagini misteriose come le sue visioni. E’ il momento dell’arte: i musei gli aprono le porte. I suoi libri, di poesia, autobiografia, fotografia, filosofia, si susseguono. Tutte le esperienze di creatività lo attirano. Molte di queste le abbiamo condivise. (seguito)  

Gastel continuava a fare foto stupende sempre più richieste dai grandi della moda. 
Flavio Lucchini, rimasto amico anche una volta uscito dall’editoria, si era già da un po’ spostato sull’arte. La Triennale aveva dedicato, nel 1997, una grande mostra a Gastel curata da Germano Celant...

14/03/2021
 | TENDENZE

Il nostro magazine on-line @AT aggiornato quotidianamente è anche mensile cartaceo con le notizie più importanti del digitale e alcune integrazioni e anteprime.

Stampa le pagine su A3 e avrai la tua copia mensile nel formato originale. O ritira gratuitamente la tua copia presso le sedi di Superstudio in via Tortona 27, via Forcella 13 e via Moncucco 35, a Milano. In archivio trovi le edizioni passate, ugualmente stampabili.

Qui trovi il Sommario di @AT cartaceo di Marzo/Aprile: si parla

- GIOVANNI GASTEL ADDIO

- GASTEL GENIO GENTILE

- E DOPO LE SFILATE VIRTUALI…

30/09/2020
 | FOTOGRAFIA

C’è tempo fino al 3 gennaio per organizzarsi una scappata a Roma e emozionarsi davanti alla bella mostra di Giovanni Gastel al Museo MAXXI, a cura di Uberto Frigerio e con il rigoroso allestimento di Piero Lissoni. Tra le migliaia di foto scattate in quarant’anni di moda e di incontri Gastel ha scelto le duecento facce che più gli hanno toccato l’anima e lasciato un ricordo indelebile. Ritratti che ne testimoniano il grande talento, ma soprattutto la sensibilità. Tra questi quello di Flavio Lucchini, suo mentore.

Giovanni Gastel è sempre un artista, che scriva libri o poesie, fotografi la moda o le persone, trasformi una immagine realistica in un sogno tracciando misteriose linee su una tavoletta nera che dà gli imput al computer. La scelta per il MAXXI di Roma, tra le sue diverse espressioni artistiche che già hanno avuto riconoscimenti internazionali e esposizioni importanti, questa volta è caduta sui ritratti. Facce serene, sorridenti, gioiose, giocose, riflessive dove gli occhi ti entrano dentro. Facce, e molto di più. Il segreto si scopre nel titolo che Giovanni gli ha dato “The people I like” e si capisce che dice tutta la verità...

18/05/2020
 | LIBRI, MODA, PEOPLE

La ripartenza dopo il lockdown fa riflettere sul destino che improvvisamente ti obbliga a cambiare strada e, spesso, vita. Riproponiamo qui, con un libro e un filmato autobiografici, una storia esemplare. Quella di Flavio Lucchini, presidente di Superstudio Group che, come ha detto Oliviero Toscani “è stato il vero artefice della nascita del made in Italy”.

Difficile immaginare che quel ragazzino nato nella campagna mantovana, cresciuto nelle difficoltà della guerra e destinato probabilmente a fare il contadino come tutta la famiglia - ma con quella insolita capacità di saper disegnare benissimo e di appassionarsi di arte e architettura - potesse trovare la sua strada in un mondo del tutto diverso, quello della moda, creando le testate più importanti e lanciando gli stilisti più famosi. Il traguardo finale del suo lungo e variegato percorso è Superstudio, fondato molto tempo fa, in un certo senso la summa dei suoi interessi, dopo essere stato con uguale successo insegnante art-director giornalista editore imprenditore e contemporaneamente, negli ultimi trent’anni, artista che indaga i misteri della moda per regalarle una sorta di eternità...

20/04/2020
 | MODA, PEOPLE

La fotografia di moda d’autore è destinata a soccombere davanti all’avanzata delle foto da telefonino o realizzate per la comunicazione veloce del web? Risponde Giovanni Gastel, fotografo, artista, poeta e number one della immagine di moda artistica e di massima qualità. Le sue foto vivono sulla riviste internazionale più importanti e nei musei che parlano di contemporaneità.

"Il mondo della moda e il suo modo di comunicare, come usciranno da questo periodo di blocco del mondo? Certamente sarà necessario un pensiero profondo sui modi e sui tempi della comunicazione moda ma anche il messaggio stesso della moda dovrà cambiare profondamente. La carta stampata, per un secolo, la sola «voce comunicante della moda» soffre di una crisi profonda data dall’apporto sempre più modesto della pubblicità. Le riviste stesse chiudono i battenti a seguito di questo «cane che si morde la coda»: no pubblicità no riviste no pubblicità. Il sognato ingresso nella comunicazione del web stenta a partire a causa della terribile carenza di poesia che questi mezzi veicolano.
La moda vive di sogno e non di verità. Il suo immenso messaggio subliminale è sempre stato: noi siamo un mondo di elezione, eleganza, eterna giovinezza, se comprerai questo prodotto anche tu sarai con noi in «paradiso»...

15/01/2020
 | ARTE, PEOPLE

Approda anche su YouTube “La Moda in altro Modo”, immagini e testimonianze sugli anni d’oro della moda italiana di cui Flavio Lucchini è stato artefice e protagonista come art-director e creatore di testate. Progetto di Gisella Borioli, con regia di Giovanni Gastel, il filmato è il racconto visuale e complementare dell’autobiografia “Il Destino - dovevo fare il contadino ma ho incontrato la moda (e non sono uno stilista)” di Lucchini. Un affascinante viaggio scandito dai cambiamenti sociali, di costume, di gusto e di trasformazioni socio-politiche di cui Lucchini è stato interprete attraverso i suoi giornali e la sua arte. Le tappe fondamentali. Gli anni ’50 del New Look di Dior: Lucchini crea Fantasia. Gli anni ’60 tra Alta Moda e Beatles: Lucchini progetta Amica e trasforma Novità in Vogue...

01/11/2018
 | ARTE, EVENTI, MODA
I 90 anni di Flavio Lucchini e il suo lungo percorso nella moda come creatore delle più importanti testate, art director, editore, artista. Alla Triennale di Milano una notte dedicata al compleanno di Lucchini, “Ricomincio da 90”, celebra la fecondità e la continua attenzione creativa di un innovatore che ha lasciato il segno nel mondo della moda a Milano. Sabato 27 ottobre 2018 dalle 21 si festeggia con un evento privato nel Salone d’Onore con il filmato LA MODA IN ALTRO MODO (progetto di Gisella Borioli, con il contributo di Oliviero Toscani e Giovanni Gastel, regia di Giovanni Gastel) e la presentazione del libro-autobiografia IL DESTINO - dovevo fare il contadino ma ho incontrato la moda (e non sono uno stilista) alla presenza di testimonial famosi. A fare gli onori di casa Stefano Boeri, Presidente della Triennale, accanto a ..
01/01/2018
 | ARTE, EVENTI, LIBRI, MODA

Se la mostra voluta da Oroblù, leader della moda intima e della calzetteria, ha voluto celebrare i suoi trent’anni con la collaborazione tra Giovanni Gastel e Flavio Lucchini sfociata in una mostra che unisce i magici clic del fotografo alle suggestioni trasmesse dalle opere dell’artista, da poco conclusa in MyOwnGallery, è a un libro curato da Gisella Borioli che Oroblù delega il compito di fissare per sempre il magico incontro e dire grazie a tutti quelli che hanno contribuito e partecipato al successo dell’azienda e dell’evento. “Inspiration” è una pubblicazione preziosa dalla copertina dorata, in edizione limitata, presentata in un cofanetto, che segna il nuovo percorso di Oroblù verso un palpabile rinnovamento e collocamento nella fascia più alta e più ambita del mercato. Con le opere di Lucchini anche citazioni di celebri poeti che esaltano la bellezza femminile. 

ARCHITETTURA
ARTE
DESIGN
DISCOVERING
DUBAI
EDITORIALE
EVENTI
FOTOGRAFIA
INNOVAZIONE
LIBRI
LOCATION
MODA
PEOPLE
TENDENZE
VIDEO
ARCHIVIO COMPLETO
ARTICOLI IN EVIDENZA