IT | EN
18/05/2020 | LIBRI, MODA, PEOPLE

UN VIDEO E UN LIBRO PER SAPERNE DI PIU’

Di: Redazione

La ripartenza dopo il lockdown fa riflettere sul destino che improvvisamente ti obbliga a cambiare strada e, spesso, vita. Riproponiamo qui, con un libro e un filmato autobiografici, una storia esemplare. Quella di Flavio Lucchini, presidente di Superstudio Group che, come ha detto Oliviero Toscani “è stato il vero artefice della nascita del made in Italy”.

Difficile immaginare che quel ragazzino nato nella campagna mantovana, cresciuto nelle difficoltà della guerra e destinato probabilmente a fare il contadino come tutta la famiglia - ma con quella insolita capacità di saper disegnare benissimo e di appassionarsi di arte e architettura - potesse trovare la sua strada in un mondo del tutto diverso, quello della moda, creando le testate più importanti e lanciando gli stilisti più famosi. Il traguardo finale del suo lungo e variegato percorso è Superstudio, fondato molto tempo fa, in un certo senso la summa dei suoi interessi, dopo essere stato con uguale successo insegnante art-director giornalista editore imprenditore e contemporaneamente, negli ultimi trent’anni, artista che indaga i misteri della moda per regalarle una sorta di eternità.
Con questo libro e questo filmato se siete giovani scoprirete come è nato il mito del made in Italy fin dagli anni ’60 ma soprattutto chi gli ha dato una forte spinta con la sua visionaria editoria. Se siete meno giovani farete un viaggio nel passato riscoprendo quei momenti effervescenti in cui tutto è iniziato e quei protagonisti che hanno reso la moda un fenomeno culturale ed economico trainante.
“La Moda in altro Modo” è il titolo del lungo video che racconta, citando il sottotitolo, “Dall’Alta Moda al Burqa. Da Amica a Vogue all’Uomo Vogue a Lei a Donna a Mondo Uomo a Moda all’arte contemporanea l’abito come testimonianza del tempo in un viaggio attraverso 50 anni di moda insieme ai ricordi di Flavio Lucchini e dei protagonisti di ieri e di oggi.” Un documentario che aiuta a comprendere le trasformazioni della società attraverso i cambiamenti del modo di vestire, quanto mai attuale oggi che abbiamo negli occhi il potere mediatico dell’abito e del suo significato, come il recente episodio della tunica islamica di Silvia Romano ha sottolineato. A cura di Gisella Borioli con il filo conduttore dei dialoghi con Oliviero Toscani e Giovanni Gastel.
A chi è incuriosito e ne vuole sapere di più consigliamo  il libro da cui deriva  “IL DESTINO – volevo fare il contadino ma ho incontrato la moda” in cui Lucchini svela scenari sconosciuti e l’intimità di stilisti e creativi famosi. Il libro si ordina su Amazon, o si può ritirare o richiedere direttamente al Superstudio scrivendo a info@superstudiogroup.com. Il video si vede sul canale Superstudio Tweb QUI.

“IL DESTINO – volevo fare il contadino ma ho incontrato la moda” cover
Flavio Lucchini, Andy Wharol, Oliviero Toscani for a "L'Uomo Vogue" shooting
Yves Saint Lauren and Flavio Lucchini
Federico Fellini and Flavio Lucchini

PROSSIMO ARTICOLO

FUORISALONE PERDE VENTURA PROJECTS

ARCHITETTURA
ARTE
DESIGN
DISCOVERING
DUBAI
EDITORIALE
EVENTI
FOTOGRAFIA
INNOVAZIONE
LIBRI
LOCATION
MODA
PEOPLE
TENDENZE
VIDEO
ARCHIVIO COMPLETO
ARTICOLI IN EVIDENZA