IT | EN

Articoli con tag ‘FlavioLucchini’
05/10/2020
 | PEOPLE

La scomparsa di Kenzo non è solo quella dell’ultima vittima nota del Covid, ma di un uomo che, dagli anni 70, ha davvero portato la moda verso un orizzonte più interculturale, libero e democratico. Flavio Lucchini lo ha conosciuto allora e così nel suo libro autobiografico IL DESTINO lo racconta dietro le quinte. Nel capitolo a lui dedicato il ricordo di una collaborazione e di una amicizia che ha lasciato il segno.

Sono a Dubai, è gennaio 2018 ma c’è meno caldo del previsto. Mia figlia che abita qui da quattro anni mi ha fatto una gentilezza. Mi ha regalato un cardigan nero perché di sera fa freschino. Il cardigan è firmato Kenzo, sapeva che mi avrebbe fatto piacere. La mia mente è andata a ritroso e in un lampo ho visto e rivissuto molti anni indietro, a cominciare da quando l’ho conosciuto nel 1970 a Parigi.

30/09/2020
 | FOTOGRAFIA

C’è tempo fino al 22 novembre per organizzarsi una scappata a Roma e emozionarsi davanti alla bella mostra di Giovanni Gastel al Museo MAXXI, a cura di Uberto Frigerio e con il rigoroso allestimento di Piero Lissoni. Tra le migliaia di foto scattate in quarant’anni di moda e di incontri Gastel ha scelto le duecento facce che più gli hanno toccato l’anima e lasciato un ricordo indelebile. Ritratti che ne testimoniano il grande talento, ma soprattutto la sensibilità. Tra questi quello di Flavio Lucchini, suo mentore.

Giovanni Gastel è sempre un artista, che scriva libri o poesie, fotografi la moda o le persone, trasformi una immagine realistica in un sogno tracciando misteriose linee su una tavoletta nera che dà gli imput al computer. La scelta per il MAXXI di Roma, tra le sue diverse espressioni artistiche che già hanno avuto riconoscimenti internazionali e esposizioni importanti, questa volta è caduta sui ritratti. Facce serene, sorridenti, gioiose, giocose, riflessive dove gli occhi ti entrano dentro. Facce, e molto di più. Il segreto si scopre nel titolo che Giovanni gli ha dato “The people I like” e si capisce che dice tutta la verità...

04/08/2020
 | ARTE

Una originale iniziativa di Oblong, la galleria recentemente aperta a Forte dei Marmi e a Dubai come ponte tra Italia e Medio Oriente, ha chiesto a dieci degli artisti rappresentati, tra cui Flavio Lucchini, di realizzare appositamente un’opera unica misura "Trenta per Trenta" che sia anche un pensiero tangibile su quello che il Covid-19 ci ha lasciato. Inaugurazione a Forte dei Marmi sabato 8 agosto.

La numerologia si dice sia infallibile. Il Tre un numero d’oro, sacro, che racchiude i poteri straordinari dell’energia, della creatività, della capacità di rigenerazione e crescita. E Tre sono i lati del triangolo, figura geometrica dai significati antichi, metafora dell’incontro fra Cielo, Terra e Uomo.
Dalla civiltà maya agli universi simbolici a noi più vicini, i riferimenti ricorrono frequenti e spesso ritornano analoghi, anche se in luoghi e contesti disparati.Occorre oggi legare tali sapienze antiche a una mostra d’arte contemporanea? Forse no. O forse sì, se si considerano l’arte e il gesto che la sottende portatori di valori intramontabili...

07/07/2020
 | ARTE
29/05/2020
 | MODA

40 anni fa, marzo 1980, nasceva Donna, la rivista che rinnovava l’editoria di moda e diventava la più temibile antagonista di Vogue, e lo sarebbe stata per molti anni a seguire. La storia racconta che il progettista e art-director di un Vogue Italia innovativo e prestigioso fosse stato nel 1963 proprio Flavio Lucchini, lo stesso che 17 anni dopo avrebbe dato vita alla nuova testata, ancora una volta capace di rivoluzionare l’immagine e la comunicazione della moda stessa.

Questo è il ricordo dell’avventura editoriale che ha generato Donna, indimenticabile rivista edita da Edimoda (Gruppo Rizzoli/Corriere Della Sera e in seguito Rusconi) che parlava di nuova moda, di nuovi modi, di nuovi mondi con un taglio avant-garde che la renderebbe contemporanea anche oggi. Scioccanti le sue copertine, sempre diverse, sempre provocatorie e puntuali, valorizzando il nuovo Made in Italy (ma non solo). E altri talenti preferibilmente italiani. Stellari i collaboratori: giornalisti da prima pagina, scrittori, intellettuali, sociologi, artisti. Pieni di talento i fotografi, da Oliviero Toscani a altre future star come Giovanni Gastel, Fabrizio Ferri, Paolo Roversi… Indimenticabili le modelle che su Donna hanno debuttato: Amalia, Daniela Ghione, Alda Balestra, Monica Bellucci, Isabella Rossellini... Immancabili i grandi della moda e le promesse, scovate sempre in anticipo cui spesso Donna ha dedicato la prima copertina, da Dolce&Gabbana, a Ferré, a Romeo Gigli…

18/05/2020
 | MODA

La ripartenza dopo il lockdown fa riflettere sul destino che improvvisamente ti obbliga a cambiare strada e, spesso, vita. Riproponiamo qui, con un libro e un filmato autobiografici, una storia esemplare. Quella di Flavio Lucchini, presidente di Superstudio Group che, come ha detto Oliviero Toscani “è stato il vero artefice della nascita del made in Italy”.

Difficile immaginare che quel ragazzino nato nella campagna mantovana, cresciuto nelle difficoltà della guerra e destinato probabilmente a fare il contadino come tutta la famiglia - ma con quella insolita capacità di saper disegnare benissimo e di appassionarsi di arte e architettura - potesse trovare la sua strada in un mondo del tutto diverso, quello della moda, creando le testate più importanti e lanciando gli stilisti più famosi. Il traguardo finale del suo lungo e variegato percorso è Superstudio, fondato molto tempo fa, in un certo senso la summa dei suoi interessi, dopo essere stato con uguale successo insegnante art-director giornalista editore imprenditore e contemporaneamente, negli ultimi trent’anni, artista che indaga i misteri della moda per regalarle una sorta di eternità...

22/04/2020
 | ARTE

Anche l’arte contro il terribile Covid-19. Artisti e gallerie offrono le loro opere per una raccolta fondi che unisce la bellezza alla generosità. Flavio Lucchini è fra di loro.

La bellezza salverà il mondo" scriveva Dostoevskij in un suo celebre romanzo, e mai come in questo momento di paura e incertezza i nostri occhi vorrebbero riempirsi di bellezza, che sia di un paesaggio naturale, di un viaggio esotico, di un’opera d’arte…
Emozioni che solo in parte il mondo virtuale può evocare.

Quando poi la voglia di bellezza si coniuga al desiderio di aiutare le forze in campo che lottano contro il virus che ha sconvolte le nostre vite, il connubio è perfetto. Come per l’iniziativa di Blindarte, galleria e casa d’aste con sede a Milano e a Napoli, che ha lanciato il progetto “ART to STOP COVID-19”, un’asta online dove è possibile acquistare a prezzi molto interessanti una ricca selezione di opere d’arte...

11/04/2020
 | ARTE

Oblong Contemporary Art Gallery è la nuova galleria d’arte contemporanea con sede a Forte dei Marmi e a Dubai aperta alla fine del 2019 dalle galleriste Paola Marucci e Emanuela Venturini. Visione internazionale, ponte tra Occidente e Medio Oriente, artisti di nome, opere di qualità. Tra gli artisti anche Flavio Lucchini, presidente di Superstudio Group, ma da trent’anni raffinato scultore. Per questa strana Pasqua di clausura vi giungano gli auguri degli amici per cui l’arte è ragione di vita.

Guarda il video: youtu.be/60TFsyiKCP8

10/04/2020
 | MODA

Caro Giorgio,
ricordo come te quando la moda, da cosa piccolina e poco considerata in Italia, ha cominciato a crescere e diventare una cosa, bella, grande, nostra, seria, che metteva in gioco tutte le speranze e la creatività. L’abbiamo vista trasformarsi e creare il made in Italy e le abbiamo dato il massimo. Noi, Flavio ed io e i nostri collaboratori, dalle testate che via via creavamo e dirigevamo, Vogue, L'Uomo Vogue, Donna, Mondo Uomo, Moda.... Tu, dapprima con Sergio che ancora ci manca, e poi con tutti gli altri tuoi bravissimi collaboratori della prima ora, Rosanna, Leo, Silvana, Irene, Giovanna e tanti altri. Non ti sei mai fermato. Da quando già ti facevi apprezzare come aiuto di Nino Cerruti, e poi da quelle poche stanze di Corso Venezia che hanno visto la tua prima sfilata, alla sede già importante di via Durini ...

15/01/2020
 | ARTE, PEOPLE
08/01/2020
 | ARTE, DUBAI

La metropoli del petrolio, dei grattacieli arditi, della finanza, dell’Expo, degli expatriat, del turismo sanitario, del deserto, del futuro e di cento altri luoghi comuni che spesso non toccano a fondo la verità nella sua interezza. 
Dubai, con Sharjah e Abu Dhabi, stanno crescendo anche come città d’arte, come punti nevralgici degli Emirati Arabi sensibili alla contemporanea creatività visual, con festival, mostre, musei, gallerie, centri espositivi, installazioni urbane, call internazionali per progetti pubblici e privati. L’arrivo nella capitale da Venezia di Ida Zilio Grandi nel ruolo di direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura, l’apertura di Oblong Contemporary Gallery sull’isola Bluewaters con Paola Marucci, Emanuela Venturini e la Galleria Contini i nuovi incarichi di Giuseppe Moscatello come art-consultant dai molti ...

22/07/2019
 | ARTE, DUBAI
Una grande galleria dedicata principalmente alla scultura nasce a Dubai sull’isola artificiale di recente costruzione Blue Waters, oasi di lusso e di pace proprio di fronte alla frenetica Dubai Marina. Oblong, 300 mq e grandi vetrate che regalano luce, nasce dalla volontà di Mara Firetti, Paola Marucci, Emanuela Venturini, tre appassionate signore che nell’arte hanno passato tutta la vita. La galleria di Dubai arriva pochi mesi dopo quella di Marina di Pietrasanta. Entrambe offrono una scelta accurata di opere di artisti arcinoti e meno noti, tutti di altissimo livello. Tra cui Igor Mitoraj, Manolo Valdés, Flavio Lucchini, Mario Arlati e altri. Info: oblongcontemporary.com
01/04/2019
 | ARTE
Unreal but real, è la mostra irreale ma reale, da vedere solo con lo smartphone o il tablet. I Toys immateriali di Flavio Lucchini, grandi sculture di cubi sovrapposti come giganteschi giocattoli colorati, punteggiano il percorso di tutto il Superdesign Show. Le sculture si fotografano con l’immancabile smartphone e si immortalano per sempre, ma in realtà non esistono perché lo spazio resta vuoto: nascono come vere maquette reali progettate dall’artista ma si trasformano in monumenti immaginari attraverso la tecnologia di Sense - immaterial Reality, l’ultima evoluzione della realtà aumentata. È sufficiente scaricare l’App FlavioLucchiniArt, individuare all’esterno o negli interni del Superstudio gli art-marker che indicano i punti dove si trovano le opere. Quindi si inquadra l’art-marker ed ecco comparire una scultura di ..
01/01/2019
 | ARTE, MODA, PEOPLE
Tra le interviste che hanno accompagnato i tanti omaggi all’anniversario di Flavio Lucchini pubblichiamo uno estratto di quella pubblicata su Domus, che ripercorre in sintesi la sua storia professionale.Lei è stato uno dei personaggi più influenti dell’editoria di moda degli anni 60/70/80. Come (e quando) ha scoperto la sua vocazione per la moda? Come dice Giorgio Armani, non sono nato con la vocazione della moda come accade a molti giovani fin da piccoli. Alle elementari ero bravo in disegno. Al liceo scientifico volevo decisamente fare l’artista. La moda è arrivata lavorandoDopo gli studi di Architettura a Venezia e Arte a Brera ha scelto di dedicarsi all’editoria di moda. È a Milano, dove mi ero trasferito nei primi anni cinquanta passando al Politecnico e frequentando anche l’Accademia di Brera, che iniziai la mia esper..
01/11/2018
 | ARTE, EVENTI, MODA
I 90 anni di Flavio Lucchini e il suo lungo percorso nella moda come creatore delle più importanti testate, art director, editore, artista. Alla Triennale di Milano una notte dedicata al compleanno di Lucchini, “Ricomincio da 90”, celebra la fecondità e la continua attenzione creativa di un innovatore che ha lasciato il segno nel mondo della moda a Milano. Sabato 27 ottobre 2018 dalle 21 si festeggia con un evento privato nel Salone d’Onore con il filmato LA MODA IN ALTRO MODO (progetto di Gisella Borioli, con il contributo di Oliviero Toscani e Giovanni Gastel, regia di Giovanni Gastel) e la presentazione del libro-autobiografia IL DESTINO - dovevo fare il contadino ma ho incontrato la moda (e non sono uno stilista) alla presenza di testimonial famosi. A fare gli onori di casa Stefano Boeri, Presidente della Triennale, accanto a ..
01/10/2018
 | ARTE, DESIGN, MODA
Se Milano è diventata il primo esempio di città dove la moda ne determina il carattere, il design è un fenomeno globale, la creatività parla le lingue del mondo, il tessuto urbano è punteggiato di temporary-location e il Fuorisalone è diventato un modello imitato da molte capitali, forse il merito è anche un po’ del destino, oltre che dei suoi illuminati pionieri. Questo almeno è quello che sostiene Flavio Lucchini, fondatore e presidente di Superstudio Group, ma anche editore ed artista, protagonista della Milano creativa fin dal 1960, le cui scelte di ieri hanno molto contribuito alla Milano di oggi. Questo è quello che Lucchini in veste di autore racconta nel suo ultimo libro IL DESTINO - dovevo fare il contadino ma ho incontrato la moda (e non sono uno stilista), un percorso in prima persona attraverso gli anni d’oro dell..
01/01/2018
 | ARTE
Ogni mese un tema diverso e un nuovo sottotitolo. Ma “Ricomincio da 90”, titolo ricorrente per tutto il 2018, ricorda il lungo percorso artistico di Flavio Lucchini, trent’anni di ricerca e sperimentazione in atelier, dopo quaranta come art-director e protagonista del mondo dell’editoria di moda. A novant’anni Flavio Lucchini si rimette in gioco con l’esposizione delle opere essenziali della sua storia di scultore, molte inedite e mai esposte prima, suddivise per temi. “Ricomincio da 90”, accompagnata da prove d’artista, schizzi preparatori, maquette, disegni, libri d’artista e cataloghi, rassegne stampa, testimonianze, incontri, rivisitazioni, iniziative all’estero, racconta la vita di un artista e un personaggio che ha dato un forte contributo alla crescita culturale della città e che ancora continua. “Nel 1919 ..
01/01/2018
 | ARTE, EVENTI, MODA
Se la mostra voluta da Oroblù, leader della moda intima e della calzetteria, ha voluto celebrare i suoi trent’anni con la collaborazione tra Giovanni Gastel e Flavio Lucchini sfociata in una mostra che unisce i magici clic del fotografo alle suggestioni trasmesse dalle opere dell’artista, da poco conclusa in MyOwnGallery, è a un libro curato da Gisella Borioli che Oroblù delega il compito di fissare per sempre il magico incontro e dire grazie a tutti quelli che hanno contribuito e partecipato al successo dell’azienda e dell’evento. “Inspiration” è una pubblicazione preziosa dalla copertina dorata, in edizione limitata, presentata in un cofanetto, che segna il nuovo percorso di Oroblù verso un palpabile rinnovamento e collocamento nella fascia più alta e più ambita del mercato. Con le opere di Lucchini anche citazioni di..
01/11/2017
 | EDITORIALE, LOCATION
Superstudio a Milano indica un luogo iconico, anzi due, che i tassisti conoscono, da anni, a memoria. Il nome, scelto in omaggio all’omonimo gruppo di architetti d’avanguardia degli anni ’70 dai fondatori Gisella Borioli e Flavio Lucchini, porta al primo hub per la fotografia e l’immagine di moda Superstudio 13 creato nel 1983, e, a poca distanza, al Superstudio Più, il grande polo per eventi innovativi aperto nel 2000. A trentacinque anni dal primo centro dedicato alla moda e dintorni, Superstudio Group guarda al futuro con numerose innovazioni nelle attività dirette e nelle società collegate. Rinforza le radici che lo legano al mondo della comunicazione e della creatività, rinnova l’organizzazione, l’offerta e il team. Qualche esempio? Arte e sociale si fondono con il progetto della nuova Fondazione Flavio Lucchini, onlu..
01/11/2017
 | ARTE, DUBAI, EVENTI
Sarà l’evento speciale della prossima Design Week di Mosca, in ottobre, la mostra DRESS TOTEM di Flavio Lucchini, Presidente di Superstudio, nella galleria Altagamma, invitato a presentare le sue opere che meglio illustrano il legame tra arte moda design e architettura. Lucchini è un artista che viene da una lunga esperienza come art director e creatore di riviste di moda, che ha scelto l’ossessione/ammirazione per l’abito femminile come base della sua ricerca artistica. I dress totem presentati sono piccole sculture in acciaio cor-ten, metallo dipinto, acciaio satinato, ferro arrugginito, pensate per essere sviluppate in grande ed inserirsi nel paesaggio in cui sono evidenti le influenze della moda, gli insegnamenti dei maestri del design, il suo background da architetto.MOSCOW DESIGN WEEK,..
01/06/2017
 | ARTE
È un ritorno a casa quello di Flavio Lucchini, partito giovanissimo per Milano dove è diventato un art-director inventore di importanti testate di moda prima (Amica, Vogue Italia, L’Uomo Vogue, Donna, Mondo Uomo, Moda ecc), e affermato artista poi, e nello stesso tempo fondatore e presidente di Superstudio Group. Con una grande scultura di acciaio cor-ten, omaggio alla moda e alle sue origini, Lucchini entra nel cortile d’onore del Municipio di Curtatone (nella foto), dove è nato, su invito del Sindaco Carlo Bottani che ha voluto celebrare con la presenza del suo particolare “obelisco” l’illustre concittadino.www.flaviolucchiniart.com
01/04/2015
 | DESIGN, EDITORIALE, LOCATION
Un logo inedito, grande, forte, disegnato dall’art-director e artista Flavio Lucchini, per raccontare la nuova era del design al Superstudio, arrivato alla boa dei 15 anni di successo. SUPERDESIGN SHOW, per sintetizzare come il design abbia ormai superato se stesso, e insieme convenzioni, pregiudizi, categorie, gerarchie, limiti, confini e persino leggi fisiche, osando a volte l’impossibile. La lezione dei grandi maestri del post-modern e del design radicale, da Ettore Sottsass a Andrea Branzi a Alessandro Guerriero a Alessandro Mendini, che fin dagli anni ’70 ha dato impulso alla fantasia, è diventata il verbo del design contemporaneo, capace di far convivere la tradizione con l’eclettismo, il passato con il futuro, la sperimentazione con la qualità. Dopo aver aperto nel 2001 con Design Connection le porte agli eventi del Fu..
01/12/2013
 | ARTE, DESIGN
La sua carriera è leggendaria e variegata. Negli anni ’60 il grande art-director che re-inventa le testate femminili, poi il direttore-editore che lancia i titoli di punta della moda maschile e femminile, l’intelletuale di riferimento del mondo della moda, il talent-scout che promuove stilisti fotografi e giornalisti, l’imprenditore illuminato che apre spazi per l’immagine e la creatività che cambiano Milano e, negli ultimi 25 anni, l’artista che vuol dare eternità alla moda attraverso l’arte. Flavio Lucchini è ancora tutto questo.Come è nata l’idea di creare un centro per la fotografia? Come art-director, direttore, co-editore in molte testate di punta ho sempre pensato che avere a disposizione un centro ben attrezzato e sempre aggiornato per produrre immagini al top fosse non solo conveniente, ma costituisse uno ..
DESIGN
ARTE
MODA
EVENTI
PEOPLE
INNOVAZIONE
TENDENZE
LOCATION
DUBAI
EDITORIALI
SUPERDESIGNVIEW
FOTOGRAFIA
ARCHIVIO COMPLETO
ARTICOLI IN EVIDENZA