IT | EN

Articoli con tag ‘Design’
23/03/2020
 | EDITORIALE

Sinceramente anch’io credo che, finita questa emergenza sanitaria (ma potrà mai finire davvero?) saremo tutti più vulnerabili e in pericolo. Abbiamo capito che non è solo la terza guerra mondiale, già sfiorata più volte a minacciarci. 
Né il terrorismo islamico e internazionale a farci paura. 
Né la delinquenza che ci dicono in diminuzione ma che quando ti tocca ti atterrisce ugualmente. 
Né le invasioni di massa dei poveri del mondo che scappano da paesi impossibili. 
Né il “climate change” con tutte le oscure e reali minacce riportate alle coscienze da Greta Thunberg
Né il coronavirus che un inascoltato Bill Gates aveva predetto già quattro anni fa e che solo ora fa il giro della rete. 
Né la siccità inarrestabile che brucia le vite, gli incendi devastatori all’australiana, gli tsunami che spazzano tutto sotto un’onda alta come una montagna ...

28/12/2019
 | DESIGN, MODA, PEOPLE

MODA&DESIGN VS TECNOLOGIA

Superstudio è per sua vocazione un recettore di tendenze, che accoglie e ritrasmette, attraverso i suoi eventi, le mutazioni della società in settori diversi, ma in particolare e periodicamente, nella moda nel design nella comunicazione. A grandi rappresentanti di questi ambiti abbiamo chiesto una opinione su quanto la tecnologia influirà il loro lavoro.
GIORGIO ARMANI: UNA TECNOLOGIA DISCRETA CHE RISPETTI I VALORI. Con una coerenza rara che non gli ha impedito, restando sempre se stesso, di muoversi in sintonia con i tempi e allinearsi alle innovazioni, Giorgio Armani è diventato il più Grande e indiscusso creatore di moda acclamato in tutto il mondo. “Quando iniziai a lavorare, tutto era molto diverso. I mezzi di comunicazione erano quelli tradizionali, e il legame tra moda e innovazione era ancora in una fase embrionale. Oggi le cose sono cambiate; i social media sono estremamente diffusi, ed è necessario rimanere al passo, portando il proprio pensiero e la propria personale visione sulle piattaforme più seguite. Allo stesso tempo i grandi marchi e le grandi aziende mostrano sempre più interesse e attenzione verso l’innovazione, e si orientano sempre più verso un approccio et..
16/11/2019
 | ARTE, DESIGN
Artista, scultore, imprenditore culturale ed infine nell’ultimo decennio, designer, è difficile definire Kim Seung Hwan in un’unica disciplina. “Organismi & Harmonie” presenta una collezione ibrida tra scultura e design, delineando così la nuova direzione estetica intrapresa dall’artista. La mostra, a cura di Martina Corgnati, mette in luce artificio e natura, modernismo e arcaicità che si ricongiungono nelle leggi geometriche e matematiche ed evidenzia l’impeccabile dominio dello scultore coreano dei materiali plastici, dal bronzo al polistirolo fino alle pietre. Kim Seung Hwan inizia la sua carriera negli anni Novanta a Pietrasanta dove frequenta l’Accademia di Carrara, per poi continuare il suo percorso in Asia. Nel 2008, insieme alla moglie Lanki Jung, ha fondato alle porte di Seul il grande centro per l’arte co..
05/11/2019
 | EVENTI, INNOVAZIONE
L’industria mondiale del digital design è in continua crescita e assorbe costanti innovazioni in simbiosi con le nuove tecnologie. Di fronte ad una tale varietà di aspirazioni ed interazioni, il nostro modo di apprendere, di conoscere e di comunicare è stato plasmato e così l’approccio alla realtà, oggi sempre più ‘open-source’ e cooperativo. L’evento Digital Design Days vuole indagare proprio questo panorama offrendo un’esperienza unica di ricerca e ispirazione, in un evento di tre giorni capace di riunire migliaia di professionisti da tutto il mondo. Il Superstudio Più si trasforma, così, nella casa di alcune delle menti più creative e brillanti del settore, accogliendo innovativi brand internazionali impegnati a far crescere il business attraverso il design digitale. 50 speakers, storytellers visionari e pensatori ..
01/10/2019
 | EDITORIALE, INNOVAZIONE
In questo nostro mondo liquido, anzi gassoso, in cui le discipline, le professioni, le visioni si intersecano l’un l’altre, creando nuovi mestieri ancora difficili da inquadrare e definire, la digitalizzazione, la robotizzazione, l’intelligenza artificiale, la realtà aumentata, la smaterializzazione, le tecnologie avanzate e altre forme estreme definite dagli algoritmi e altre diavolerie, diventano le chiavi per entrare nel futuro dove tutto si mischia, si contamina, si rigenera. Le generazioni che convivono e producono si interrogano: dove andremo a finire? Illuminante la posizione del sociologo Francesco Morace presidente dell’istituto di ricerca Future Concept Lab e ideatore del Festival della Crescita: “Per combinare nel modo migliore cultura del progetto e commercio 5.0– è necessario elaborare un nuovo senso dell’impr..
01/06/2019
 | DESIGN, MODA
Ai puristi del design, ai promotori del Fuorisalone come fenomeno di creatività diffusa, questo proprio non piace. Non piace che la Moda, con tutta la sua potenza, si sia infilata tra i brand piccoli e grandi di arredo, tra i produttori dei device supertecnologici e i designer in cerca di visibilità, togliendo spazi e attenzione. Dopo anni di investimenti e di fatiche per creare un evento che coinvolge tutta la città e che ha reso Milano la capitale del Design del mondo, ecco, tra le aziende fiore all’occhiello della creatività italiana ma con fatturati che non reggono il confronto, tra i tanti pionieri e sperimentatori, tra le università del mondo e i giovani talenti che ancora lottano tra budget insufficienti e location irraggiungibili, comparire sullo stesso palcoscenico e nello stesso momento i Grandi della Moda e i negozi del ..
01/06/2019
 | INNOVAZIONE
Prendersi cura del nostro pianeta. Per il Superstudio questa è una priorità alla base di molte scelte aziendali che hanno segnato le innovazioni dell’anno. 100% energia rinnovabile: dato il grande consumo passare dall’energia tradizionale alle rinnovabili ha regalato un impatto ecologico sull’ambiente decisamente migliorato. La climatizzazione intelligente: negli spazi grandi e industriali il riscaldamento è una delle voci più pesanti in termini di costi ma soprattutto di inquinamento. Il nuovo sistema digitale appena installato permette invece di regolare la temperatura nei vari locali a seconda di cosa vi è ospitato, con un notevole risparmio. Sul tetto un orto urbano: se a Tokyo avere un giardino sul roof è obbligo di legge, in una città con tanto cemento come la nostra Milano non è abitudine diffusa. Fin dal 2014 abbiamo..
01/06/2019
 | INNOVAZIONE, PEOPLE

L'intervista a Paola Antonelli.

È la più famosa, stimata e ricercata. È la curatrice del Dipartimento Architettura e Design MoMa di New York, dove è approdata giovanissima rispondendo a una inserzione sul giornale, ma anche della mostra Broken Nature alla Triennale di Milano che mette il dito nella piaga del disastro ambientale. Gisella Borioli l’ha incontrata in occasione del Lexus International Design Award. 

La tua storia professionale è emblematica, soprattutto rispetto all’Italia. L’America è sempre l’America? 
Direi invece che New York è sempre New York. ll MoMa è stato un punto di partenza eccezionale. Se fai qualcosa al MoMa lo vedono tutti. Ci sono tanti curatori eccezionali al mondo che non hanno la visibilità e le possibilità che ho io. Ma le cose stanno cambiando. Ci sono tante Biennali, Triennali, Design Week che stanno prendendo piede, a Indiana, Istanbul, Pechino per esempio. I curatori cercano il nuovo. Niente di meglio che avere la possibilità di scoprire altre città....

01/05/2019
 | DESIGN
L’ambizione della prima ora, fin dal lontano 2000, di presentare le novità per la casa e gli ambienti in modo non convenzionale, che lasciasse spazio all’emozione e alla cultura, ha portato negli anni al Superstudio mise-en-scène sempre più sensazionali che hanno indicato la via per un nuovo modo di esporre il design. Superdesign Show, fedele alla sua impostazione di sempre ma in continua evoluzione, con l’edizione di aprile 2019 ancora una volta ha stupito con le sue installazioni museali. La danza tra ballerina luci e quattro totem-robot che dialogavano e si muovevano tra loro in perfetta sincronia di Lexus. La torre di Matteo Thun per 3M, un obelisco che fuori rifletteva il cielo, e dentro incantava con un volo di farfalle luminose. L’immensa sala in bianconero della Corea dove la tradizione e la modernità si rincorrevano i..
09/04/2019
 | ARTE, DESIGN
La Triennale a presidenza Stefano Boeri continua a sorprendere con la sua sempre più interessante attività. Chiuso il lungo periodo delle mostre annuali di design a tema curate da Silvana Annicchiarico, ora ospita una forma più classica e permanente di esposizione. In contemporanea con l’imperdibile mostra Broken Nature a cura di Paola Antonelli, è arrivato infatti a piano terra, aperto senza filtri, il Museo del Design a cura di Joseph Grima. Un modo per rispondere a una domanda basica di cultura e conoscenza - in collegamento con il museo dell’ADI e i musei aziendali della regione - e anche di dare visibilità alla dotazione della Triennale di pezzi iconici dei grandi maestri. Ritrovare oggetti domestici, entrati senza clamore nelle nostre case, come la macchina da scrivere Valentine di Sottsass, la poltrona gonfiabile di Zanott..
07/04/2019
 | DESIGN
Materials Village ci accoglie all’ingresso di Superstudio Più, nella Piazza dell’Arte, con una nuova spettacolare mise en scène. Quest’anno 3M, azienda americana leader nella ricerca scientifica sui materiali, stupisce con l’emozionante installazione curata da Matteo Thun & Partners che celebra la natura come fonte di ispirazione per soluzioni significative e sostenibili. A Pinnacle of Reflections è una torre alta ben quattordici metri, dove i visitatori sono invitati a immergersi in un mondo colorato e caleidoscopico che richiama la rarissima farfalla blu, alla base del concept tecnologico del film multistrato e optical di 3D Design: la trasformazione da bruco a farfalla è il simbolo dell’innovazione. All’interno dell’installazione si possono quindi fruire colori e forme spettacolari, e la luce riflessa dagli st..
C’è un sottile filo conduttore, nel Superdesign Show 2019, a legare proposte e ricerche che sono alla base del design-thinking oggi. In questi ultimi anni di bulimia creativa molti eccessi ci hanno portato lontano e fatto dimenticare lezioni dei grandi maestri, culture parte del nostro DNA, tradizioni irrinunciabili, rischi e paure ambientali con cui tutti, da ora in poi, dobbiamo fare i conti. Su un altro fronte il cambiamento estetico non si ferma, si nutre di stimoli invisibili, accoglie segnali criptati, distrugge e inventa tendenze, interferisce con i desideri, crea nuovi modelli di consumo. Su un terzo fronte si muove con massima accelerazione la tecnologia che rivoluziona la nostra stessa vita ma è sempre più human-tech. Innovation&Tradition è il tema di questa edizione di Superdesign Show, e nasce dalla consapevolezza de..
01/04/2019
 | ARTE, INNOVAZIONE

Con il Giappone nel cuore, non potevamo non visitare il nuovo e spettacolare Digital Art Museum: teamLab Borderless. Realizzato dal collettivo giapponese teamLab che include architetti, ingegneri, matematici, artisti e musicisti, situato sull’isola artificiale tecnologica di Odaiba a Tokyo, il museo incanta per la capacità di coniugare arte figurativa e tecnologie di realtà virtuale. 
Non ci sono opere d’arte da ammirare, si è immersi nell’opera d’arte e si interagisce con essa all’interno di cascate luminose, distese di rose che si trasformano in girasoli e farfalle, animali mutanti, foreste di lampade incantate, alberi da scalare, paesaggi marini, sinfonie di futuristici led. 
Non semplici proiezioni ma scenari unici sempre diversi che provocano una emozione continua. E ancora laboratori per bambini e una tea house dove bere il tè come Alice nel paese delle meraviglie.

www.teamlab.art


01/04/2019
 | ARTE, DESIGN, PEOPLE
Alessandro Mendini, un Maestro e un personaggio fondamentale e indimenticabile nel panorama del design post-modern, fin dalla creazione del movimento Alchimia alla fine degli anni 70, è stato vicino a Superstudio non solo come amico ma anche come autore di diverse mostre e installazioni oltre che del “piatto del cuore” realizzato per il Comune di Milano. La sua visione ironica e disincantata, la sua poetica e il suo eclettismo, la sua apertura e la sua visione, sono stati di insegnamento a molti designer diventati famosi. I suoi pezzi sono diventati icone presenti nelle case e in molti musei. Tra i mille lavori indimenticabili la poltrona Proust e il museo di Groninger in Olanda. Gli rendiamo omaggio con questa ultima intervista rilasciata a Gisella Borioli. Grazie Alessandro.Dal 2000 ad oggi cosa è cambiato, cosa cambierà? In qu..
01/04/2019
 | DESIGN, EVENTI, INNOVAZIONE
Alla sua terza edizione, Smart City è sempre più partecipata e destinata a crescere nel tempo. E il fatto che sia cominciata il 13 marzo con la Digital week, con la presenza dell’Assessore Roberta Cocco, ha un significato preciso. “È l’informatica dal volto umano, che comunica con il design” spiega Emilio Genovesi Ceo di Material ConneXion Italia e ideatore, con il presidente Rodrigo Rodriquez, della mostra. La tecnologia deve sapere dialogare con l’uomo e Smart City è una riflessione sui temi del futuro, su come vivere le aree metropolitane. Ma non vuole proporre un esempio di città sostenibile come esistono già in diversi Paesi, ma vuole indicare una “via latina” alla smart city. E cioè una città che si adatta al cambiamento, ma proprio come il design italiano si è adattato ai tempi, oltre a essere funzionale, dev..
01/01/2019
 | ARTE
Non lascia indifferenti Igloos, la straordinaria mostra che accoglie i visitatori nell’immenso Hangar Pirelli Bicocca a Milano, aperta fino al 24 Febbraio 2019. Un onirico villaggio che riunisce i “rifugi” concettuali costruiti da Mario Merz (1925-2003), maestro dell’arte povera, attraverso gli anni con i materiali che la natura o la vita gli forniva, pezzi di legno, tondini di ferro, fascine raccolte nei boschi, pietre spezzate, vetri rotti, lamiere, parole trasformate in luce con i neon. In particolare gli igloo, visivamente riconducibili alle primordiali abitazioni, diventano per l’artista l’archetipo dei luoghi abitati e del mondo e la metafora delle diverse relazioni tra interno ed esterno, tra spazio fisico e spazio concettuale, tra individualità e collettività. Un progetto espositivo, curato da Vicente Todolí e reali..
01/12/2018
 | DESIGN, PEOPLE
Intervista a Paola Navone.Una designer anticipatrice che ha sempre dialogato con le culture, i tempi storici, le etnie, le diversità. Una creatrice di oggetti, ambienti, atmosfere, emozioni in totale libertà. Il che l’ha resa unica e grande. Paola Navone non segue le tendenze, le crea.In questi ultimi vent’anni nel design che cosa è cambiato? E che cosa cambierà nell’ultimo anno che ci porterà al 2020? Secondo me è solo cambiato che, se Dio vuole, c’è più libertà. È già una bella risposta. Non è che puoi analizzare i cambiamenti, il vero cambiamento è che oramai tutto convive e tutto può convivere sempre di più. Cosa cambierà? Cambierà che questo grado di libertà crescerà. Trovi che questa libertà si esprima anche con il fatto che il design è andato a intercettare mille altri prodotti, mille altri bisogni, mil..
01/10/2018
 | ARTE, DESIGN, DUBAI
Aperto da pochissimo il museo d’arte contemporanea che contiene le opere della collezione privata di Miuccia Prada e Patrizio Bertelli. La bellissima, candida, inquietante Torre ideata da Rem Khoolaas. La costruzione completa l’offerta artistica della Fondazione Prada a Milano inserendo una avveniristica architettura nel complesso di edifici vecchi e nuovi dedicati all’arte contemporanea, già diventata meta imperdibile della Milano culturale. I piani della torre sono di altezze irregolari, dai 2,7 metri del primo piano agli 8 dell’ultimo livello e contengono collezioni di diversa provenienza e ispirazione. Tutte le sale si affacciano da una parete spiazzante interamente vetrata, protesa sul vuoto, su un inedito panorama della periferia milanese che si estende fino ai limiti della città. La sala più ammirata, fiabesca e imper..
01/04/2018
 | DESIGN, EDITORIALE, EVENTI
Sempre più convinti che nella Milano Capitale del Design, dove gli eventi sono proliferati in modo incontenibile dove è impossibile vedere tutto, quello che fa la differenza sono i progetti. I migliori progetti. Capaci di dare una risposta alla domanda attuale del vivere meglio e del tema della sostenibilità sia si tratti di abitazioni, architettura, arredi, life-style, automotive, tecnologie, città. Uscendo dalle logiche dei tanti district di Milano che chi più e chi meno a ragione si travestono in aprile da poli temporanei del design, il fil rouge che ci sentiamo di suggerire al visitatore per la Design Week è quello di cercare i Best Project, ovunque essi siano, garantiti dal tema, dal progettista, dai designer coinvolti, dallo specifico interesse. Così Superdesign Show, che ancora una volta si rinnova con coerenza e con un gest..
16/01/2018
 | DESIGN
La casa italiana, eclettica e contemporanea, elegante e fantasiosa, vista attraverso i grandi e luminosi ambienti di un ipotetico SuperLoft dove potrebbe vivere, abitare, lavorare, studiare, giocare, rilassarsi, curare il corpo e la mente una grande famiglia appassionata di design, amante della bellezza e del comfort, con l’aiuto delle ultime proposte d’arredo e complementi della più avanzata tecnologia. Arredi e oggetti, tavoli sedie poltrone divani sgabelli, armadi e contenitori, colori e tappezzerie, luci e utensili, pavimenti e tappeti, apparecchi smart e tv, elettrodomestici e domotica, cucine e sanitari, quadri sculture e collezioni, oggetti artigianali, servizi per la tavola e tessili e tutto quello che fa bella la casa. Una abitazione italiana con spirito internazionale realizzata in collaborazione con le più interessanti e ..
01/01/2018
 | ARTE, LOCATION
Dieci anni di attesa, il doppio del previsto, per un’opera che porta la firma di Jean Nouvel. Situato nel cultural district sull’isola Saadiyat, con una superficie totale di 97.000 mq, finalmente il Louvre di Abu Dhabi ha aperto al pubblico in una stupefacente architettura destinata a diventare sicuramente un’icona mondiale. È una sorta di “metafora del cielo” la grande cupola a nido d’ape di otto strati, che ripropone forme geometriche in stile arabico. Una rete di corridoi e canali costruiti sull’acqua crea una sorta di labirinto, mentre fasci di luce filtrano dal tetto e disegnano ombre misteriose sulle superfici delle bianche pareti. “ll Louvre Abu Dhabi incarna un progetto eccezionale nel senso letterale della parola. La sua vocazione è di esprimere ciò che è universale per tutte le età. La sua architettura lo re..
01/11/2017
 | DESIGN, EVENTI, LOCATION
È la più grande fiera del mondo del settore arredamento, nonché la più importante piattaforma d’affari in Asia, con i suoi 2000 espositori, 90 000 visitatori professionisti e 40 anni di storia. CIFF Shangai 2017, tema di questa edizione “Better Life, Better Work”, è stata ospitato dall’11 al 14 settembre nell’innovativo e avveniristico National Exhibition & Convention Center, ben 400.000 metri quadri di spazio espositivo con un layout rinnovato che integra i cinque settori merceologici principali (arredo casa, decorazione e tessile per l’arredamento, arredi per esterno, mobili per ufficio, macchinari e componenti per l’industria del mobile) sotto il concetto di Whole Home Decòr. Superstudio ha sempre guardato con interesse al mercato cinese, proponendo al&..
01/11/2017
 | DESIGN, INNOVAZIONE
Grande interesse ha suscitato la prima mostra interattiva/spazio culturale “New Materials for a Smart City”, organizzata da Material ConneXion in collaborazione con il Comune di Milano e Superstudio durante la passata Design Week. Una mostra che raccontava con prodotti, progetti, simulazioni e parole tutte le invenzioni che esistono o esisteranno a breve per rendere le nostre città più intelligenti e i cittadini più felici. Grazie a iperconnessioni, tecnologie avanzate, intelligenze artificiali, realtà aumentate, trasmissioni dati, assistenti virtuali e altre straordinarie performance Milano (ma non solo) si avvia a essere un campo di sperimentazione urbana che aumenta performance, sicurezza, qualità dei servizi civici, rapporti interculturali. È in preparazione la seconda edizione, pronta a raccogliere sfide e proposte dell’u..
01/06/2017
 | DUBAI, INNOVAZIONE
Non c’è dubbio che il più effervescente degli Emirati sia un laboratorio di futuro dove tutte le sfide, le tendenze, le visioni diventano realtà. Pochi visitatori, al di là dei grattacieli avveniristici, agli insediamenti urbani ipertecnologici e spettacolari, alle isole e “palme” artificiali, ne conoscono i progetti più “soft” ma non per questo meno audaci, a misura d’uomo, con un occhio all’arte e l’altro al recupero e alla sostenibilità. Molto interessante è in questo senso l’area di Alserkal Avenue, nel district industriale di Al Quoz, un quadrilatero di vecchi magazzini di pannelli di lamiera utilizzati nel tempo per ricoverare materiali e strutture necessarie alla costruzione della città. Grazie all’illuminato intervento della famiglia Alserkal, che negli ultimi dieci anni ha immaginato e realizzato un pi..
01/06/2017
 | DESIGN
Chi sono i nuovi creativi? Cosa pensano? Dove vivono e come farli conoscere? Discovering: People&Stories è stata la mostra dedicata ai nuovi talenti del design provenienti da tutto il mondo. Attraverso un solo oggetto, presentato all’ultima edizione del Superdesign Show, i creativi si sono presentati sulla scena del design internazionale partendo dalla narrazione delle loro storie di vita e dei loro progetti. A firmare la collettiva il segno grafico di Alessandro Guerriero, eccellenza del design e protagonista della rivoluzione di Alchimia, i cui omini-scultura hanno accompagnato il visitatore alla scoperta dei racconti sulle personalità e gli oggetti. Superstudio ha chiamato un gruppo di expert (buyer, produttori, giornalisti, architetti, influencer). Stefano Boeri, Donatella Bollani, Franco Caimi, Silvia Nani, Roberto Palomba, J..
01/06/2017
 | DUBAI
C’è più di una analogia fra la nascita del d3, il design district di Dubai e il Tortona Fashion and Design District. I due quartieri più innovativi delle due capitali della creatività vedono la luce, a molti anni di distanza, dalla visione e dalla passione dei primi pionieri e investitori, realizzando nelle rispettive metropoli effervescenti e progressisti poli urbani capaci di influenzare lo sviluppo delle due città. Se Superstudio ha saputo dare il via alla trasformazione di un quartiere periferico di fabbriche dismesse nel cuore pulsante di Milano, la Tecom capitanata dalla dottoressa Amina Al Rustamani ha puntato sulla rinascita e metamorfosi di una zona di Dubai dedicandola totalmente al design alla moda e alla creatività. Tutte attività in via di forte sviluppo anche grazie ai sempre più numerosi creativi della regione olt..
01/04/2017
 | DESIGN, EDITORIALE, LOCATION
Superstudio Più e con lui il Design in zona Tortona diventa maggiorenne e entra nel diciottesimo anno di età. Sembra ieri quando, in una via punteggiata da fabbriche in via d’abbandono la ex General Electric si è trasformata nel cuore pulsante del quartiere aperto a tutte le esperienze di creatività e innovazione, a partire da design, arte, moda, aprendo una strada che avrebbe trovato emuli in tutta la città. Un luogo e un progetto originali, un hub costantemente in progress dove tutte le espressioni della contemporaneità avrebbero trovato spazio, dai grandi nomi ai giovani autori. Dopo i primi anni di Design Connection, con l’importante presenza di Giulio Cappellini come espositore e ispiratore e Luca Fois come promotore arriva un successo crescente anche commerciale. Troppo commerciale. Così nel 2009, per sottolineare la sua ..
01/04/2016
 | DESIGN, EDITORIALE
Una pagina bianca aperta sul futuro. Parole nuove corrono sul filo della creazione e della sperimentazione, sono la base delle ultime proposte del design. Design “at large”, perché ormai bellezza e progettualità intaccano tutti gli aspetti della nostra vita, anche quelli dove sembrava che bastasse la funzione. Sono parole che declinano concetti universali come etica, estetica, tecnologia, economia, contemporaneità, sostenibilità, socialità, unicità, diversità, serialità, manualità, flessibilità, ri-uso, sensorialità, mobilità, condivisione, pluralità culturale, natura e altre secondo una nuova visione.Ne abbiamo fatto il tema della edizione di SuperDesign 2016, inteso come una pagina bianca su cui architetti, designer, ingegneri e creativi digitali e non, potessero lasciare una traccia evidente del loro pensiero costru..
01/04/2015
 | DESIGN, EDITORIALE, LOCATION
Un logo inedito, grande, forte, disegnato dall’art-director e artista Flavio Lucchini, per raccontare la nuova era del design al Superstudio, arrivato alla boa dei 15 anni di successo. SUPERDESIGN SHOW, per sintetizzare come il design abbia ormai superato se stesso, e insieme convenzioni, pregiudizi, categorie, gerarchie, limiti, confini e persino leggi fisiche, osando a volte l’impossibile. La lezione dei grandi maestri del post-modern e del design radicale, da Ettore Sottsass a Andrea Branzi a Alessandro Guerriero a Alessandro Mendini, che fin dagli anni ’70 ha dato impulso alla fantasia, è diventata il verbo del design contemporaneo, capace di far convivere la tradizione con l’eclettismo, il passato con il futuro, la sperimentazione con la qualità. Dopo aver aperto nel 2001 con Design Connection le porte agli eventi del Fu..
01/04/2015
 | ARTE, DESIGN, EVENTI
Come classificare certi oggetti le cui forme libere da ogni costrizione sembrano avvicinarsi più a sculture o a scoperte da collezionista, piuttosto che ad arredi prodotti in serie? Sono le proposte dell’art-design, pezzi originali che da soli caratterizzano un ambiente e sanno parlare di chi le ha scelte e le utilizza più di mille parole. Spesso gli autori sono designer lasciatisi andare all’immaginazione, o artisti tentati dal dare diverso uso alle loro opere, o progettisti che creano per scelta pezzi unici o limited edition.ISLAMOPOLITAN (EMIRATI ARABI UNITI) ISLAM+COSMOPOLITAN. CONVERSATION BETWEEN ISLAM AND DESIGN COLLETTIVAUn’iniziativa di Sharjah Investment e Development Authority (Shurooq). Curated by Khalid Shafar and Giuseppe Moscatello .Arriva da Sharjah, eletta Islamic Cultural Capital del 2014, piccolo emirato ad est..
01/04/2015
 | ARTE, LOCATION

LA RISAIA SUL TETTO

“TERZO PARADISO - COLTIVARE LA CITTÀ”
Sul Roof di Superstudio la grande installazione “Terzo Paradiso - Coltivare la Città” di Michelangelo Pistoletto, nata su progetto di n.o.v.a.civitas, si trasforma da orto urbano in una risaia che racconterà attraverso convegni, dibattiti, workshop, performance, la relazione tra design, nutrimento, architettura e consumi sostenibili. Artisti e creativi, architetti e designer, eminenti personalità della scena mondiale coinvolti nella promozione della sostenibilità e della trasformazione sociale saranno impegnati per tutta la durata di Expo in un percorso formativo che ha come fulcro simbolico e seme di rivoluzione proprio il chicco di riso. www.terzoparadiso.org
01/04/2014
 | DESIGN, EDITORIALE, INNOVAZIONE
La babele dei linguaggi artistici, il crossing delle discipline, l’interfacciarsi della tecnologia con l’estetica, l’apertura di nuovi mercati, nuove tecniche di produzione, nuovi canali di vendita, nuovi metodi di lavoro, nuovi vivai di creativi, ha completamente sconvolto, in pochi anni, il panorama del design mondiale, il modo stesso di pensare, realizzare, comunicare, diffondere gli oggetti che, cambiando la nostra casa o il nostro luogo di lavoro, cambiano la nostra vita. Basti pensare alle rivoluzioni insite nell’e-commerce, nelle stampanti in 3D, nel co-working, nelle self-production, nell’eco-pensiero, nell’art-design, nelle limited-edition, nel ri-uso, nei nuovi paesi trasformatisi da produttori per terzi a creatori di idee, nella self-communication via web, facebook, pinterest, instagram e via cliccando, per compr..
1983. Trent’anni fa nasceva Superstudio13. Un concetto nuovo, per il mondo della fotografia: studi fotografici, 13, attrezzati di tutto punto, pronti per accoglie-re i professionisti dell’immagine con un’organizzazione clinica, capillare, affida-bile che creasse l’ambiente adatto a creare. 13 spazi piccoli e grandi, dove con la luce si poteva inventare tutto, dove un fotografo si sentiva a casa sua, come nel suo studio anche a 3000 chilometri di distanza dal suo paese. Una cittadella che intersecava creatività, funzione, sperimentazione e alchimia tra fotografi, modelle, stilisti, registi, parrucchieri e truccatori, artisti e così via. Per l’epoca una vera rivoluzione: specie nel modo di concepire il lavoro fotografico per il committente, rivista o pubblicità che fosse. Questa idea nuova, sfidante e vincente viene a due perso..
01/12/2013
 | ARTE, DESIGN
La sua carriera è leggendaria e variegata. Negli anni ’60 il grande art-director che re-inventa le testate femminili, poi il direttore-editore che lancia i titoli di punta della moda maschile e femminile, l’intelletuale di riferimento del mondo della moda, il talent-scout che promuove stilisti fotografi e giornalisti, l’imprenditore illuminato che apre spazi per l’immagine e la creatività che cambiano Milano e, negli ultimi 25 anni, l’artista che vuol dare eternità alla moda attraverso l’arte. Flavio Lucchini è ancora tutto questo.Come è nata l’idea di creare un centro per la fotografia? Come art-director, direttore, co-editore in molte testate di punta ho sempre pensato che avere a disposizione un centro ben attrezzato e sempre aggiornato per produrre immagini al top fosse non solo conveniente, ma costituisse uno ..
01/04/2013
 | DESIGN, EDITORIALE
Mentre il mondo cambia a velocità supersonica e i poli del potere e del progresso spostano il baricentro, il design diventa punto focale dello sviluppo mondiale. È Global Design, nel doppio senso che il re-design diventa il motore economico e culturale che interessa l’intero pianeta. Ma è Global anche nel senso che il design investe tutti i settori. C’è una nuova estetica che guarda più alla forma che alla funzione, tracima dall’ambito classico dell’arredo e della casa per diventare il valore aggiunto di ogni settore della vita quotidiana, dall’automotive alla tecnologia al life-style in genere, dando nuovo appeal alle valigie come alle stampanti, alle bottiglie d’acqua e di vino come ai sex-toys, al body-care e alle lampadine, agli spazzolini da denti o all’arte d’avanguardia. Una tendenza ben rappresentata al Tempor..
01/04/2012
 | DESIGN, EDITORIALE
Una tempesta di suoni, video, luci, proiezioni, ologrammi, 3D, realtà aumentata, effetti speciali, sembra essere l’ultima frontiera del grande spettacolo per rappresentare il nuovo design in questa Design Week. Con la complicità di visual-artist di grande spessore e di raffinate tecnologie l’oggetto sembra essersi smaterializzato, scaturire dalle emozioni sonore e visive di cui è complemento, e non viceversa. Storie di prodotto raccontate con le immagini, la musica, i film, le parole, l’evocazione, l’interattività. Una tendenza che quest’anno invita a nuove sensazioni e interrogativi, sollecita altre curiosità al di là del semplice gesto di sedersi, aprire un armadio, accendere una luce. Una tendenza che è il fil rouge del Temporary Museum for New Design 2012, progetto che ha saputo trasformare un evento fieristico in un ..
01/04/2011
 | DESIGN, PEOPLE

Breve intervista a Giulio Cappellini, architetto, che ben conosce l’evoluzione del design a Milano e in zona Tortona essendone, fin dall’inizio del fenomeno, uno dei più brillanti e coraggiosi protagonisti. 

Milano capitale del design internazionale? 
Milano da molti anni rappresenta nel mondo il punto di riferimento del design internazionale, il luogo dove durante la settimana di Aprile si danno appuntamento designer, architetti, stampa, clienti, opinion leader. Si possono vedere le nuove tendenze e tracciare un panorama del design, del modo di abitare del prossimo futuro ...

DESIGN
ARTE
MODA
EVENTI
PEOPLE
INNOVAZIONE
TENDENZE
LOCATION
DUBAI
EDITORIALI
FOTOGRAFIA
ARCHIVIO COMPLETO
ARTICOLI IN EVIDENZA