IT | EN
09/10/2020 | FOTOGRAFIA

LINDBERGH ALL’ARMANI/SILOS: IMMAGINI SENZA TEMPO

Di: Chiara Ferella Falda

“Ho sempre ammirato Peter Lindbergh per la coerenza e l’intensità del suo lavoro. Essere senza tempo è una qualità a cui aspiro personalmente, e che Peter sicuramente possedeva. Con questa mostra all’Armani/Silos voglio rendere omaggio a un compagno di lavoro meraviglioso il cui amore per la bellezza rappresenta un contributo indelebile per la nostra cultura, non soltanto per la moda.” Così Giorgio Armani introduce la scoperta nel suo spazio museale di un grande della fotografia mondiale. Da non perdere.

Heimat è un concetto che ha un profondo significato nella cultura tedesca. E’ la casa, il luogo di appartenenza e del cuore, la patria. E’ anche il titolo della mostra “Heimat. A Sense of Belonging” voluta e curata da Giorgio Armani nel suo Armani Silos, per celebrare uno dei più grandi maestri della fotografia del Novecento, Peter Lindbergh, scomparso nel settembre 2019 a 74 anni. Heimat per Lindbergh è il background industriale di Duisburg in Germania, con le sue fabbriche, la nebbia, il metallo e il cemento, l’orizzonte grigio. Un luogo che ha segnato per sempre la sua estetica, con la sua verità e personalità.
Icone senza tempo, le supermodelle degli anni ’90, la Moda, ritratti intensi mai banali di uno struggente bianco e nero, ma anche paesaggi industriali, nature morte, oggetti di uso quotidiano, molti scatti inediti.
Nata in collaborazione con la Fondazione Peter Lindbergh, la mostra racconta anche i valori e le affinità che accomunano i due maestri, lo stilista e il fotografo, sodalizio estetico di molte campagne Armani: il senso di identità, l’onestà, il rimanere sempre fedeli a sé stessi.
Con un allestimento quasi drammatico e un gioco di chiaro-scuro cinematografico, la mostra è divisa in 3 sezioni, tutte collocate al piano terra: i ritratti di The Naked Truth, le fabbriche e i cupi paesaggi urbani di Heimat e le moderne eroine che mostrano con orgoglio la loro autenticità di The Modern Heroine.  
Peter Lindbergh cambia per sempre gli standard della fotografia di moda. Introduce una nuova forma di realismo che scardina gli stereotipi legati alla età e alla bellezza, dando priorità all’anima e alla personalità dei suoi soggetti: finalmente donne vere senza veli e artifici, la bellezza travolgente della unicità. 
Fino al 10 gennaio 2021. Armani/Silos, via Bergognone 40.  www.armanisilos.com


“Heimat. A Sense of Belonging” exhibition at Armani Silos
“Heimat. A Sense of Belonging” exhibition at Armani Silos
“Heimat. A Sense of Belonging” exhibition at Armani Silos
Estelle Lefébure, Karen Alexander, Rachel Williams, Linda Evangelista, Tatjana Patitz & Christy Turlington, Santa Monica, 1988 - Published in BRITISH VOGUE © Peter Lindbergh - Courtesy of Peter Lindbergh, Paris / Gagosian Gallery

PROSSIMO ARTICOLO

IL NOBEL PER LA CHIMICA SALVAVITA A DUE DONNE!

DESIGN
ARTE
MODA
EVENTI
PEOPLE
INNOVAZIONE
TENDENZE
LOCATION
DUBAI
EDITORIALI
SUPERDESIGNVIEW
FOTOGRAFIA
ARCHIVIO COMPLETO
ARTICOLI IN EVIDENZA