IT | EN
16/11/2019 | ARTE, DESIGN

L’ARMONIA DEGLI ORGANISMI DI KIM SEUNG HWAN

Artista, scultore, imprenditore culturale ed infine nell’ultimo decennio, designer, è difficile definire Kim Seung Hwan in un’unica disciplina. “Organismi & Harmonie” presenta una collezione ibrida tra scultura e design, delineando così la nuova direzione estetica intrapresa dall’artista. La mostra, a cura di Martina Corgnati, mette in luce artificio e natura, modernismo e arcaicità che si ricongiungono nelle leggi geometriche e matematiche ed evidenzia l’impeccabile dominio dello scultore coreano dei materiali plastici, dal bronzo al polistirolo fino alle pietre. Kim Seung Hwan inizia la sua carriera negli anni Novanta a Pietrasanta dove frequenta l’Accademia di Carrara, per poi continuare il suo percorso in Asia. Nel 2008, insieme alla moglie Lanki Jung, ha fondato alle porte di Seul il grande centro per l’arte contemporanea Dio Art Center che ospita e produce mostre, installazioni e rassegne cinematografiche dedicate ad autori italiani e coreani.
Oggi ha all’attivo 30 mostre personali e oltre 320 mostre collettive. Le sue sculture, anche monumentali, si trovano in spazi pubblici e collezioni private di tutto il mondo. L’artista ha scelto la galleria MyOwnGallery al Superstudio per il suo ritorno in Italia e in Europa dopo quasi 30 anni, un’anteprima della prossima tappa durante la Milano Design Week 2020.

Kim Seung Hwan
Kim Seung Hwan
Kim Seung Hwan
Kim Seung Hwan

PROSSIMO ARTICOLO

PRESENTAZIONE BIOGRAFIA ARMANI

ARTE
DESIGN
DUBAI
EDITORIALI
EVENTI
FOTOGRAFIA
INNOVAZIONE
LIBRI
LOCATION
MODA
PEOPLE
TENDENZE
ARCHIVIO COMPLETO
ARTICOLI IN EVIDENZA